22 luglio 2008

NON HO RESISTITO...


Questo post lo dedico a Marcello Valentino per i suoi piatti sempre ispirati al mare! E visto che mi sei passato a far visita non resisto e lo pubblico oggi!
In quanto a molluschi alzo bandiera bianca, ogni venditore ha il suo modo di chiamarli alla fine ho capito che i calamari sono i totani e i moscardini sono dei polipetti, anche se più di una volta mi hanno dato per moscardini dei calamaretti, insomma per chiarire io ho cucinato dei piccoli polipi. Purtroppo le foto non rendono, ogni tanto la macchina non risponde come vorrei, ma credo che abbia dei limiti oggettivi di obiettivi, per cui con un piccolo aiuto grafico alla fine questa ricetta avrà anche le sue foto! Garantisco che il sapore del piatto è molto meglio del risultato grafico!
L'altro giorno al super erano in offerta questi freschissimi moscardini e ho pensato di prepararli come un polipo 'mbriaco ma meno saporiti dell'altra volta. Il polpo 'mbriaco viene cotto nel vino rosso e alla fine chi vuole ci aggiunge la salsa, devo dire che il mio bimbo aveve apprezzato molto ma era troppo salato e alla fine la nostra gola era arsa, bisognosa di acqua come un deserto africano, per cui dopo le dovute modifiche ecco la ricetta:
POLPETTI AFFOGATI
600/800g du polipetti
vino bianco
salsa di pomodoro
aglio
1 piccola cipolla di Tropea
peperoncino a piacere
olio extra vergine
prezzemolo
Lavate i moscardini, togliere anche gli occhi e il beccuccio. Affettare la cipolla, schiacciare l'aglio e far rosolare con olio e se volete peperoncino, aggiungete i polipetti e insaporite per qualche minuto, aggiungete un bicchiere di vino bianco e lasciate sfumare. A questo punto aggiungete la salsa di pomodoro e se necessario dopo 10 minuti aggiungere delll'acqua. Cuocete a fuoco moderato e con coperchio per altri 15/20 minuti. Alla fine della cottura aggiungere il prezzemolo.

3 commenti:

pizzicotto77 ha detto...

Io adoro i moscardini, buonissimi!!!!!

twostella il giardino dei ciliegi ha detto...

Che buoni, con questo sughetto denso! Notte!

Marcello Valentino ha detto...

Grazie infinite per la dedica, sei dolcissima...
Con questa ricetta hai dimostrato, a tutti i tuoi lettori, quanto sia determinante la semplicità in cucina, specialmente in quella mediterranea...
Un saluto affettuoso.